Storia

Romagna e ballo liscio rappresentano ancor oggi un binomio vincente, anche se le danze considerate tipicamente romagnole (mazurca, polca e naturalmente il valzer)  hanno altre origini, ma è da questa terra che sono state adottate e rese famose.
E dunque, pensando al liscio, non si può non pensare alla Romagna!

I balli tradizionali in Romagna, come ovunque in Italia, hanno un’antica origine popolare ed inizialmente erano detti ”staccati” (saltarello, galoppa)  perchè non prevedevano un contatto fra i ballerini, e questo fino alla fine dell’ottocento, per cedere poi il passo ai nuovi balli mittleuropei; i nuovi balli prevedevano un abbraccio reciproco, sollevando tra l’altro scalpore e proteste dalle autorità ecclesiastiche:  erano visti infatti come segno di declino di valori morali, un’induzione al peccato! tutto ciò, che oggi naturalmente fa sorridere, significò una prima diffusione delle nuove danze negli ambienti sociali più alti, per poi arrivare nelle campagne e la diffusione massiccia del ballo liscio in Romagna, rispetto ad altre parti d’Italia, è dovuta proprio a ragioni storiche e politiche.
L’Italia risorgimentale iniziava ad occuparsi anche della classe lavoratrice ed ecco nascere leghe di mestiere, camere del lavoro, case del popolo.. e sale da ballo per il popolo.
E in questa regione, storicamente attenta al popolo, la moda di musica e ballo raggiunge la costa romagnola, dando il via a serate danzanti.
Serate danzanti nelle case private, balli fra donne e donne, uomini e uomini.., fra donne e sedie e finalmente fra donne e uomini!
Ma se la borghesia aveva i circoli per ballare, per lo meno all’inizio il popolino  dovette adattarsi a magazzini o aie  prima di costruire sale da ballo, che avevano spesso mattoni rossi, lampade a petrolio, orchestra in alto… e i ballerini pareva ”lisciassero” il pavimento coi piedi sollevando polvere rossa.  Questa la ragione per chiamarlo ‘‘ballo liscio”! e nome illustre fu quello del violinista romagnolo Carlo Brighi detto Zaclèn (anatroccolo), compositore e capo di una rinomata orchestra da ballo del tempo e della prima sala da ballo stabile, a Gatteo Mare,  “Il Capannone Brighi”. Di locali da ballo ne furono costruiti, in seguito, tanti altri sia per il divertimento dei villeggianti durante la stagione estiva, sia per i romagnoli stessi.
Nel ventennio fascista questa musica cominciò a considerarsi concretamente romagnola, addirittura patriottica, per contrastare il crescente influsso musicale di oltreoceano, per poi, al termine della guerra, con il forte desiderio di voltar pagina e pensare al nuovo, essere considerata superata e cadere nel dimenticatoio.

Ma non per molto, e  non per tutti, e l’Orchestra Casadei lo testimonia con la sua storia, anche sofferta, ma che vede tornare il ballo liscio in voga, anche se con estimatori di nicchia o nostalgici,  dalla fine degli anni ’50: nel giro di 10 anni, il liscio sarà rinnovato e rilegittimato fino ad arrivare al 1976, anno in cui nascerà la Sexy Sandali Della Acquista Tacco Boemia Estivi Pompe ScarpeFederazione Danze Folk Romagnola, ufficializzando così definitivamente il genere.

Perchè.. come diceva il Maestro Secondo Casadei (1906-1971), soprannominato “lo Strauss della Romagna”, il liscio NON tramonterà finchè ci sarà al mondo una sola persona con la voglia di ballare.  Vero!!

E proprio dalla volontà di mantenere viva ed attuale la tradizione del liscio è venuta, alla famiglia di Secondo Casadei,  l’idea di costruire la Ca’ del liscio di Ravenna, struttura appositamente dedicata alla musica e ai balli di Romagna.

Boemia Sandali Estivi Sexy Pompe Della Tacco Acquista Scarpe

La Ca’ del Liscio, detta il Locale per tutte le stagioni, è aperta di mercoledi, venerdi, sabato e domenica ed è un conosciutissimo ”multisale” per gli amanti del ballo: con le migliori orchestre e/o dj, troverete sale per il liscio, per la disco-music anni ’60-’70-’80 e per la musica latina. Tutte le informazioni dal sito: www.cadelliscio.it.
Lunga tradizione,  spazio, simpatia, novità.. divertimento assicurato!

Presso l’Hotel La Cappuccina di Riccione, aperto tutto l’anno e in posizione centrale, potrete raggiungere la Ca’ del Liscio di Ravenna con 40 minuti di auto, da soli o con amici. Da noi troverete l’accoglienza che ha reso famosa la riviera romagnola, un servizio curato, camere per ogni esigenza  e prezzi ottimi.